Translate

sabato 14 febbraio 2015

Comune Lucca e il Summer

Il preannunciato “niet” di sovietica memoria della Soprintendenza, ai cartelloni comunicativi del Summer Festival sugli spalti delle Mura di Lucca, pone un problema ancor più grande che travalica lo stupido divieto in se. Il Summer ha il nome Lucca nel suo marchio e partecipando all’iniziativa Comune e Provincia rappresenta un “Brand” della città, un evento che si fonde con lei. E come mettessimo sugli spalti “Lucca città di Puccini”. E forse andrebbe fatto anche con “Puccini e la sua Lucca” che da ai turisti la possibilità di ascoltare buona musica di Puccini, tutti i giorni. Ma il problema è un altro, i ruolo della Soprintendenza a Lucca che mi pare debordi dai suoi compiti. Si inibisce l’uso della Piazza San Michele, da secoli deputata ad accogliere mercati e fiere, si vieta l’uso degli spalti confondendo pubblicità privata con comunicazione istituzionale, si sperperano risorse nella pulizia dei parati delle Mura, per la salvaguardia di erbette e muschi “storici”. Tutto questo succede perché abbiamo un Comune e un Sindaco, poco incisivi, poco inclini a prendersi responsabilità, esperti di scaricabarile. La svendita della dignità del Comune di Lucca sta continuando e ovunque ci voltiamo vediamo smarrimento, degrado, incompetenza, galleggiamento e talebana puntigliosità, come la emblematica vicenda delle Casermette sulle Mura.

francesco colucci 


mercoledì 11 febbraio 2015

I Socialisti Riformisti di Colucci all'attacco della Giunta Tambellini

Una dichiarazione di Francesco Colucci sul nuovo Calendario per la Promozione Turistica del Comune.

Il Comune ha presentato in pompa magna il Calendario degli Eventi 2015, con una Conferenza Stampa del Sindaco, dell’Assessore al Turismo, dell’amministratore di Itinera. Prima di fare le “bucce” come compete al mio ruolo di oppositore per i Socialisti Riformisti, all’attività (eufemismo) di questa Giunta riporto alcune delle loro dichiarazioni.…Tambellini, Sindaco che ha anche la Cultura…“Per il secondo anno consecutivo riusciamo ad avere un cartellone…….ciò significa puntare ad una promozione sempre più efficiente per il nostro territorio, quella promozione che una città come Lucca merita sul panorama nazionale e non solo”. “Il cartellone degli eventi – aggiunge l’amministratore di Itinera sarà strumento utile, direi fondamentale, per la diffusione dell’offerta turistica della nostra città…” Da queste roboanti dichiarazioni risulta chiaro che il Calendario è stato realizzato per la promozione culturale e turistica della città (sic!)  Cosa troviamo: Una serie di eventi importanti ma di scarso interesse turistico: dagli “Incontri con le Eccellenze” ciclo di Conferenze con importanti personaggi della politica e non, al Congresso Nazionale delle Fondazioni di origine bancaria, a It’s tissue, al MIAC. Poi una serie di eventi simpatici ma che per la loro ripetitività in Italia sono di scarso valore per la promozione: dal Salone del Cioccolato Artigianale, come mille in Italia, in concorrenza con Altopascio e Barga, a Lucca Film festival: uno dei diecimila piccoli Film festival o al passaggio delle 1000 miglia, che transita da mezza Italia, al Torneo Internazionale di Scacchi, uno dei tanti, a Lucca Notte Bianca, una in ogni 8.000 comuni italiani, come il Capodanno in Piazza, o Natale sotto l’albero. Anche nella Musica eventi eccellenti ma che non smuovono certo un turista a venire a Lucca: Cartolina Pucciniana, Intrattenimento Musicali all’Orto Botanico, Rassegna Musicale lucchese, Lucca Classica, un generico “Mese Pucciniano”. Tutto sbagliato allora? No di sbagliato c’è un Sindaco che non sa di cosa parla. Gli eventi per la promozione turistica sono quelli che per la loro valenza e unicità riescono a far venire apposta dei turisti. Diversi sono gli altri eventi che sono importanti per l’accoglienza turistica, eventi che inducano il turista, che è già a Lucca, a rimanere altri giorni e a svagarsi per ottenere da loro il famoso passa parola positivo…”sono stato a Lucca e mi sono divertito”. La maggior parte degli eventi anche validi, pubblicizzati nel Calendario sono certamente molto utili per l’accoglienza turistica, ma, in questo caso, è grave l’assenza dei Concerti di Puccini e la sua Lucca, che da Pasqua a novembre, sono tutti i giorni il più importante evento di accoglienza turistica che esiste a Lucca, al servizio delle strutture turistiche. Lucca ha alcuni eventi che sono il top perla promozione, che spostano realmente il turista, questi eventi non possono essere elencati e confusi con gli altri, belli ma di livello “locale”. Si rischia di annacquare e svalorizzare eventi che hanno veramente una valenza nazionale e in alcuni casi internazionale: Comics and Games, Cosplay, Summer Festival, Verde Mura e Murabilia, il Desco,  Jazz Donna, Lubec, Photo e forse ne dimentico un paio. Questo deve essere il Calendario per la Promozione, da mandare il tutto il Mondo, a cui andrebbero aggiunti tre eventi che non possono mancare nella promozione di Lucca: Un grande evento Pucciniano, uno legato alle Mura e uno legato a Elisa, per non disperdere il lavoro fatto in questi anni. E per questi che una Giunta, non di Mummie, dovrebbe operare con serietà. Un’ultima cosa, fra gli eventi “normali” non ve ne sono di legati ai molti, troppi musei presenti in città. Possibile che i gestori pubblici e privati di questi musei non abbiano in cartellone nel 2015 alcun evento del “valore culturale” dei cioccolatai?




martedì 10 febbraio 2015

Oggi 10 febbraio, Giorno del Ricordo....ma non per tutti


La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale "Giorno del ricordo" al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale
Con questa legge si è voluto ricordare le migliaia di cittadini italiani, infoibati, cioè gettati vini nella caverne carsiche a morire di fame e di sete, dei comunisti titini e orrore anche da qualche partigiano comunista Ilaliano. Molti furono i profughi che vennero allora anche a Lucca, ospitati nel Real Collegio.

Ho scorso i giornali cittadini, i giornali web lucchesi, ho visto una pregevole iniziativa dei Presidenti consiliari di Provincia e Comune, ma non una sola parola di sostegno, di sdegno e di ricordo postumo dei Dirigenti e Parlamentari del PD  lucchese. Non ho trovato niente, eppure le loro dichiarazioni fioriscono ogni giorno su tutto, ma al ricordo delle foibe non sembrano essere interessanti. Guai a ricordare i milioni di morti che il Comunismo ha generato nel Mondo,i cattivi sono solo gli Yankee, anche quando sono quelli che normalmente liberano i  popoli. Ma quelli del PD non si risentono quando vengono tacciati di ex-comunisti?? O no??

E' Carnevale....ogni scherzo vale.....

E’ Carnevale….ogni scherzo vale….

Le calorose parole di benvenuto nel PD, pubblicate dai Dirigenti e dai Parlamentari  del PD Lucchese, sulla transfuga Senatrice e Ministro Stefania Giannini da Ponte a Moriano sono in linea con l’attuale periodo Carnevalesco. Il povero Senatore Scilipoti, colpevole di aver lasciato di Pietro per votare la fiducia al Governo Berlusconi per un piatto di lenticchie è stato massacrato mediaticamente dal PD e si è richiesto a gran voce l’intervento della Magistratura ipotizzando la corruzione da parte di Berlusconi…..
Qui invece erano mesi che si leggeva sui maggiori giornali che Renzi voleva cambiare il Ministro della Istruzione Giannini, perché non contento delle sue prestazioni. Sono certo che questo tempestivo e appropriato passaggio di casacca gli salverà l’ambito posto. In cosa differisce dal povero Scilipoti??
Forse perché è più grave….la senatrice Giannini, era anche il Coordinatore del suo Partito Scelta Civica…mai visto un Segretario di Partito che aderisce,  con pochi altri ad un altro partito…..ma è Carnevale…ogni scherzo vale!!!!



domenica 8 febbraio 2015

Giunta Tambellini o Museo Egizio??

Una risposta all'assessore Mammini
 Lucca, ha molti problemi, aggravati dalla gestione incolore e agnostica del Sindaco Tambellini, ma il problema dei problemi è, a giudizio unanime, il decadimento dello stupendo Centro storico. L’assessore Mammini, uno dei pochi che dice ogni tanto qualche cosa, afferma che al problema dei parcheggi vanno aggiunti molti altri problemi da risolvere per il centro storico. Molto vero anche se  dovrebbe essere il Sindaco e la Giunta a fare proposte, ma siamo di fronte ad una Giunta che fa concorrenza al Museo Egizio di Torino, per la quantità di Mummie presenti. I parcheggi dentro le mura sono necessari per l’innalzamento dell’età media dei lucchesi e del costo legato al tempo che scoraggia a venire in centro, soprattutto in inverno, ma anche per dare una risposta alla sosta dei residenti e per liberare dalle auto le piazze storiche. Esiste poi la necessità di una revisione dell’Isola pedonale, da dividere in due, una zona rossa più limitata ma impenetrabile anche alle bici e una zona rosa che, in inverno e in particolari occasioni, possa essere attutita. Deve essere affrontato anche l’attraversamento senza sosta di parti periferiche del centro storico sia per piccoli mezzi pubblici che per le auto per lo scarico e carico delle persone meno giovani. I problema delle rendite esagerate dei fondi nella zona centrale, fra via Fillungo e  Via Veneto, deve essere affrontato con incentivi fiscali e/o maggiorazioni dell’IMU, sopra certi parametri di affitto per impedire la definitiva perdita di negozi storici e servizi e per evitare che il centro diventi solo preda delle grandi catene di cenci. L’arredo urbano deve tornare ad essere centrale come il recupero delle viuzze, corticelle, orti e verde. Le piazze storiche devono tornare al centro della vita associativa, delle mostre, delle fiere, contenendo l’espansionismo della filosofia di città-museo portata avanti da una parte della Soprintendenza. Si deve trovare un valido compromesso fra le esigenze dei residenti e quello del vivere il centro la notte, soprattutto in estate, facendo rifiorire attività, folclore, musica, che creano presenze e scacciano bullismo e violenze. Va affrontato con umanità ma con decisione il fenomeno esploso in questi ultimi due anni di gestione Catto-Comunista, dell’accattonaggio molesto, del taglieggiamento sui parcheggi, dei Suk in strada per la vendita di falsi. Questi alcuni dei problemi da affrontare assessore Mammini, ce ne sono certo altri ma…mi dica…… Tambellini dovè??? ..